Agenti di commercio Enasarco: nuovi importi 2022

A decorrere dal 1 gennaio 2022, ecco i nuovi importi dei minimali e massimali per contributi i Enasarco dovuti per le provvigioni realizzate nell’anno 2022 che verranno trattenuti sulle fatture emesse agli agenti e rappresentanti.

enasarco

Il massimale provvigionale per ogni azienda per il 2022 è di euro 26.170,00.= per gli agenti plurimandatari e di euro 39.255,00.= per gli agenti monomandatari mentre l’aliquota contributiva viene confermata al 17% per l’anno 2022.

Tale aliquota grava nella misura del 50% sull’agente e l’altro 50% sulla ditta mandante; quindi in sede di addebito delle provvigioni sulla fattura dell’agente di commercio dovrà essere detratta la percentuale del 8,50%. Il contributo deve essere calcolato fino al raggiungimento del massimale provvigionale.

Di seguito viene riportato il seguente prospetto riepilogativo:

Minimo annuo: Agenti monomandatari € 878,00

Agenti plurimandatari € 440,00

Massimo annuo: imponibile fatturato monomandatari € 39.255,00

Contributo 17,00% totale € 6.673,35

di cui trattenuto 50% aliquota 8,50% € 3.336,68

imponibile fatturato plurimandatari € 26.170,00

Contributo 17,00% totale € 4.448,90

di cui trattenuto 50% aliquota 8,50% € 2.224,45

“giovani agenti” Enasarco

Per quanto riguarda i nuovi “giovani agenti” Enasarco in possesso di alcuni requisiti con il fine di agevolare l’ingresso nel mondo lavorativo e per la permanenza nella professione è concessa per tutti gli incarichi conferiti all’agente nei 3 anni consecutivi a decorrere dell’anno in corso alla data della prima iscrizione oppure dalla data di conferimento del nuovo incarico.

L’agevolazione è concessa per ogni rapporto intercorso per un massimo di 3 anni consecutivi a decorrere dall’anno in corso alla data di prima iscrizione o dal conferimento del nuovo incarico.

I requisiti per rientrare nella categoria giovani agenti sono i seguenti:

– iscritti per la prima volta alla Fondazione nel periodo 2021-2023;

– già iscritti che ricevono nel periodo 2021-2023 un nuovo incarico di agenzia dopo oltre 3

anni dalla cessazione dell’ultimo rapporto di agenzia;

– non abbiano compiuto il 31° anno di età (alla data di conferimento dell’incarico);

– svolgano l’attività di agente di commercio in forma di ditta individuale.

Il sistema agevolativo consiste nella riduzione dell’aliquota contributiva così prospettata, naturalmente rispettando la regola che il 50% è a carico della ditta preponente e l’altro 50% a carico del “giovane agente”:

– aliquota del 11% per il 1° anno solare alla data di prima iscrizione o ripresa dell’attività;

– aliquota del 9% per il 2° anno solare;

– aliquota del 7% per il 3° anno solare.

Per quanto riguarda il contributo minimale del giovane agente annuale l’importo previsto è ridotto la 50% per ogni anno solare compreso nell’agevolazione, mentre per quanto concerne l’importo dei massimali su cui calcolare le percentuali Enasarco ridotte rimane quello “ordinario” (cambia quindi solo l’aliquota).

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::

Studio DEGNI – V.le Unione, 71 – Cusano Milanino (MI)

Tel./Fax 02 61 32 286 – Email: info@studiodegni.it
Email PEC: degnicosimo@odcec.mb.legalmail.it

VUOI RICEVERE UN PREVENTIVO PERSONALIZZATO?

Fai la tua richiesta e riceverai subito una proposta.

Il nostro Studio offre tariffe concorrenziali, pur non rinunciando alla qualità del lavoro svolto e all’attenzione nei confronti del cliente.

Per ricevere un PREVENTIVO senza alcun impegno COMPILA IL FORM SOTTOSTANTE specificando le tue richieste nel messaggio.

Leave Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.